I
Se fra i tormenti langue
Da morbo un uom colpito;
Se cade al suolo esangue
Alcun che sia ferito;
Il croce-verde milite
Lenisce il suo dolor;
A lui di cure è prodigo
E di fraterno amor
 (ritornello)
Del bene uman gelosa,
Che di turbarlo a cura,
In ogni parte ascosa
Sta sempre la sventura;
Ma la colpita vittima
Non chiede aiuto invan;
Il volontario milite
Le porge la sua man
 II
Se da poter occulto
Sconvolta vien la terra,
E nel feral sussulto
Persone e cose atterra,
Accorre il volontario
Sul luogo del dolor,
Sprezzante del pericolo,
Con immutato cor.
  (ritornello)
Del bene uman gelosa,
Che di turbarlo a cura,
In ogni parte ascosa
Sta sempre la sventura;
Ma la colpita vittima
Non chiede aiuto invan;
Il volontario milite
Le porge la sua man
 III
Se il fiume vorticoso
Rompe l’angusta sponda,
Poi dilagando iroso
Città e campagne inonda,
il croce verde milite
Dinanzi a tutti appar,
Ai flutti inesorabili
La preda a contrastar.
  (ritornello)
Del bene uman gelosa,
Che di turbarlo a cura,
In ogni parte ascosa
Sta sempre la sventura;
Ma la colpita vittima
Non chiede aiuto invan;
Il volontario milite
Le porge la sua man